Categoria: Blog
  • 12 Feb, 2021
  • By Elisabetta Pollin

SIMEST: il supporto alle imprese italiane per l’internazionalizzazione

La definizione di strategie di crescita delle imprese italiane nel mondo è oggi più che mai una sfida.

Sarà un elemento importante anche per la ripresa post Covid-19: il sistema produttivo ed economico del nostro Paese dovrà ripartire non solo nel contesto nazionale, ma anche in un’ottica di sviluppo nei mercati esteri per continuare a valorizzare il Made in Italy e le sue numerose eccellenze.

SIMEST è una società specializzata nel supporto all’internazionalizzazione delle imprese italiane attraverso l’offerta di un’ampia gamma di strumenti finanziari e agevolazioni. Nel contesto della crisi Covid-19, il suo ruolo è stato potenziato dalle misure straordinarie che ne hanno ampliato l’operatività anche in ambito nazionale.

Per approfondire meglio le misure più importanti previste da SIMEST, tratteremo in questo articolo i seguenti argomenti:

 

SIMEST: cos’è e cosa finanzia

SIMEST è la società del Gruppo Cassa Depositi e Prestiti (CDP) che nasce nel 1990 con la Legge n.100 con lo scopo di promuovere la crescita delle imprese italiane attraverso l’internazionalizzazione della loro attività. È controllata al 76% da SACE, assieme a cui costituisce il Polo dell’export e dell’internazionalizzazione del Gruppo CDP, ed è partecipata anche da banche italiane e associazioni imprenditoriali. Opera con i Fondi UE ed è partner delle principali istituzioni finanziarie mondiali.

SIMEST affianca le imprese in tutto il loro percorso di internazionalizzazione, dalla prima valutazione di apertura ad un nuovo mercato, all’espansione attraverso investimenti diretti. In particolare eroga finanziamenti per l’internazionalizzazione a tasso agevolato, fornisce supporto del credito alle esportazioni e rafforza la compagine societaria delle imprese tramite la partecipazione al capitale in qualità di partner istituzionale di minoranza.


 

I finanziamenti agevolati SIMEST

Le tipologie di finanziamento previste da SIMEST per il sostegno alle imprese italiane, in particolare PMI, che vogliono crescere in Italia e nel mercato globale sono sette. Coprono tutte le diverse esigenze di un’azienda che già esporta/presta servizi all’estero oppure che intende iniziare un percorso di internazionalizzazione.

I finanziamenti agevolati possono essere concessi nei limiti del regime “De Minimis” ed entro il limite di esposizione complessiva verso il Fondo 394. Si specifica inoltre che non possono essere finanziate le imprese attive nei settori di attività esclusi ai sensi dell’art. 1 del regolamento UE n. 1407/2013, ovvero con codice ATECO appartenente alla SEZIONE A – Agricoltura, Silvicoltura e Pesca (tutte le attività) e SEZIONE C – 10.11 e 10.12 (“produzione di carne e dei prodotti da macellazione”).

I benefici principali di tutte le tipologie di finanziamento sono la possibilità di usufruire di un tasso agevolato pari al 10% del tasso di riferimento UE (con limite a zero) e l’opportunità di promuovere con maggiore efficacia i propri prodotti nei mercati esteri. Vediamo nel dettaglio in cosa consiste ciascuno strumento.

 

Patrimonializzazione 

  • A chi è dedicato? Alle PMI e Midcap con sede in Italia, costituite in forma di società di capitali, che abbiano realizzato all’estero in media almeno il 20% del proprio fatturato degli ultimi 2 bilanci depositati o, in alternativa, almeno il 35% dell’ultimo bilancio. L’impresa deve avere inoltre un livello di solidità patrimoniale di ingresso (rapporto patrimonio netto/attività immobilizzate nette dell’ultimo bilancio depositato) non superiore a 2 se industriale/manifatturiera o a 4 se commerciale/di servizi.
  • In cosa consiste? Il finanziamento è finalizzato al raggiungimento, miglioramento o mantenimento del livello di solidità patrimoniale al momento della richiesta rispetto a un “livello soglia”: 0,65 per le industriali/manifatturiere e 1,00 se commerciali/di servizi.
  • Importo massimo finanziabile: € 800.000, fino al 40% del patrimonio netto dell’impresa (da ultimo bilancio).
  • Durata: 6 anni, di cui 2 di preammortamento.
Partecipazione a fiere internazionali, mostre e missioni di sistema 
  • A chi è dedicato? A tutte le imprese con sede in Italia, indipendentemente dalla dimensione: PMI, Midcap e Grandi Aziende.
  • In cosa consiste? Il finanziamento ha lo scopo di finanziare la partecipazione a fiere, mostre e missioni di sistema per promuovere il proprio business su nuovi mercati. Copre fino al 100% dei costi di iscrizione alla fiera/mostra e delle spese per l’area espositiva, spese logistiche, spese promozionali e spese per consulenze connesse alla partecipazione a fiere/mostre in Paesi esteri. Sono finanziabili le spese sostenute per la partecipazione a fiere internazionali in tutti i Paesi esteri ed anche in Italia.
  • Importo massimale finanziabile: € 150.000, fino al 15% dei ricavi dell’ultimo esercizio.
  • Durata: 4 anni, di cui 1 di preammortamento.
Inserimento mercati esteri 
  • A chi è dedicato? A tutte le imprese con sede in Italia, in forma singola o aggregata in forma di “Rete Soggetto” e che abbiano depositato presso il Registro imprese almeno due bilanci relativi a due esercizi completi.
  • In cosa consiste? Il finanziamento mira ad agevolare l’ingresso delle imprese italiane in nuovi mercati o il lancio di nuovi prodotti/servizi a marchio italiano all’estero, finanziando la realizzazione delle necessarie strutture commerciali. Copre fino al 100% delle spese per la realizzazione di uffici (fino a 3), uno show room, un negozio, un corner, centri di assistenza post-vendita in un Paese estero con relative attività promozionali, e di un magazzino/centro di assistenza post-vendita anche in Italia se accessorio al programma di internazionalizzazione. Sono finanziabili anche alcune spese per il potenziamento di una struttura già esistente all’estero.
  • Importo finanziabile: da un minimo di € 50.000 ad un massimo di € 4.000.000, fino al 25% dei ricavi medi dell’ultimo biennio.
  • Durata: 6 anni, di cui 2 di preammortamento.
Temporary export manager (TEM) 
  • A chi è dedicato? A tutte le società di capitali con sede in Italia, anche in forma di “Rete Soggetto”, che abbiano depositato presso il Registro imprese almeno due bilanci relativi a due esercizi completi.
  • In cosa consiste? Il finanziamento serve a coprire fino al 100% delle spese per l’inserimento temporaneo in azienda di un Temporary Export Manager o di altre figure professionali specializzate (ad esempio Temporary Digital Marketing Manager, Temporary Innovation Manager, ecc.) per la realizzazione di progetti di internazionalizzazione, attraverso la sottoscrizione di un contratto di prestazioni consulenziali erogate esclusivamente da Società di Servizi.

    Sono finanziabili, in particolare, le spese relative alle prestazioni di TEM (che devono essere almeno pari al 60% del finanziamento concesso) e le spese strettamente connesse alla realizzazione del progetto elaborato con l’assistenza del TEM.

  • Importo finanziabile: da un minimo di € 25.000 ad un massimo di € 150.000, fino al 15% dei ricavi medi dell’ultimo biennio.
  • Durata: 4 anni, di cui 2 di preammortamento.
E-commerce 
  • A chi è dedicato? A tutte le società di capitali con sede in Italia, anche in forma di “Rete Soggetto”, che abbiano depositato presso il Registro imprese almeno due bilanci relativi a due esercizi completi.
  • In cosa consiste? Si tratta di un finanziamento volto a favorire lo sviluppo del commercio digitale delle imprese italiane per aumentare le vendite nei Paesi esteri. Copre fino al 100% delle spese relative all’E-commerce da implementare secondo due modalità alternative:
    1. Realizzazione e sviluppo della propria piattaforma informatica finalizzata al commercio elettronico;
    2. Gestione e utilizzo di un market place fornito da soggetti terzi finalizzato al commercio elettronico.
      Entrambe le soluzioni devono riguardare beni e/o servizi prodotti in Italia o distribuiti con marchio italiano. Sono finanziabili anche le spese relative alle attività promozionali e di formazione connesse allo sviluppo del programma.
  • Importo finanziabile: da un minimo di € 25.000 ad un massimo di € 450.000 (nel caso di realizzazione di una piattaforma propria) o € 300.000 (per l’utilizzo di un market place fornito da soggetti terzi). In ogni caso, non può superare il 15% dei ricavi medi dell’ultimo biennio.
  • Durata: 4 anni, di cui 1 di preammortamento.

 

Studi di fattibilità

  • A chi è dedicato? A tutte le società di capitali con sede in Italia, anche in forma di “Rete Soggetto”, che abbiano depositato presso il Registro imprese almeno due bilanci relativi a due esercizi completi.
  • In cosa consiste? Il finanziamento ha lo scopo di supportare le imprese italiane nella verifica preventiva della fattibilità di un investimento commerciale o produttivo in Paesi esteri. Le spese finanziabili (fino al 100%) riguardano:
    • Retribuzioni, viaggi, soggiorni e indennità di trasferta del personale interno adibito all’iniziativa finanziata;
    • Compensi, viaggi e soggiorni per il personale esterno incaricato con specifico contratto.
  • Importo massimale finanziabile: € 200.000 per studi collegati ad investimenti commerciali o € 350.000 per studi collegati ad investimenti produttivi, comunque fino ad un massimo del 15% del fatturato medio dell’ultimo biennio.
  • Durata: 4 anni, di cui 1 di preammortamento.
Programmi di assistenza tecnica 
  • A chi è dedicato? A tutte le imprese con sede in Italia, anche in forma di “Rete Soggetto”, che abbiano depositato presso il Registro imprese almeno due bilanci relativi a due esercizi completi.
  • In cosa consiste? Questa tipologia di finanziamento mira a sostenere la formazione del personale in loco coinvolto in iniziative di investimento in Paesi esteri e l’assistenza post-vendita collegata a un contratto di fornitura. Le spese finanziabili possono riguardare:
    • Le spese per personale, viaggi, soggiorni e consulenze, sostenute per l’avviamento di un programma di formazione del personale operativo all’estero.
    • L’assistenza post-vendita collegata ad un contratto di fornitura (per un importo pari al 5% del valore della fornitura di beni strumentali e/o accessori esportati).
  • Importo massimale finanziabile: € 300.000 per assistenza tecnica destinata alla formazione del personale in loco o € 100.000 per assistenza tecnica post-vendita collegata a un contratto di fornitura, comunque fino ad un massimo del 15% dei ricavi medi dell’ultimo biennio.
  • Durata: 4 anni, di cui 1 di preammortamento.
Il ruolo di SACE-SIMEST
nell’emergenza Covid-19

Nel corso del 2020 l’operatività di SACE-SIMEST è stata progressivamente ampliata e potenziata al fine di offrire alle imprese italiane ancora più supporto durante l’emergenza Covid-19.

Nell’ambito delle misure straordinarie definite dal Governo italiano sono stati infatti inclusi interventi per aumentare la dotazione del Fondo 394 (gestito da SIMEST per erogare finanziamenti alle imprese per l’internazionalizzazione) ed incrementare gli importi e l’applicabilità degli strumenti agevolativi. In particolare, le principali agevolazioni SIMEST che resteranno in vigore fino al 30 giugno 2021 sono:

  • L’accesso a liquidità a tasso agevolato pari al 10% del tasso di riferimento UE;
  • L’esenzione dalla presentazione di garanzie da parte delle imprese;
  • L’esenzione dalla valutazione del merito di credito da parte delle banche dopo la concessione del finanziamento;
  • La conseguente riduzione significativa delle tempistiche di erogazione del finanziamento.

Con il Decreto Rilancio e successivi interventi da parte di SIMEST sono state aggiunte ulteriori importanti misure a beneficio delle imprese:

  • Possibilità di ottenere fino al 50% dei finanziamenti per l’internazionalizzazione SIMEST a fondo perduto (cioè senza alcun obbligo di restituzione della somma erogata), nel limite di € 800.000 di aiuti di Stato ricevibili.

    Si ricorda tuttavia che, alla data in cui il presente articolo è stato scritto, visto l’elevato numero di richieste la ricezione di ulteriori domande di finanziamento agevolato a valere sul Fondo 394 e di relativo cofinanziamento a fondo perduto a valere sul Fondo Promozione Integrata è temporaneamente sospesa.

  • Estensione dell’operatività dei finanziamenti agevolati a progetti nei Paesi UE, prima esclusi.
  • Operatività del finanziamento Fiere valida anche per la partecipazione a fiere e mostre internazionali che si svolgono in Italia.

Visto il perdurare dell’emergenza sanitaria, l’operatività di SIMEST è stata infine potenziata tramite l’aumento degli importi massimi dei finanziamenti agevolati e l’ampliamento delle tipologie di spese finanziabili e della platea di imprese che possono accedere alle agevolazioni.

 
Gli altri strumenti del polo SACE-SIMEST 

Oltre che nella concessione di finanziamenti, SACE-SIMEST è attiva nell’offerta di garanzie finanziarie che facilitano le imprese nell’accesso al credito per sostenere le proprie attività nei mercati esteri.

In particolare, per fornire un maggior supporto durante l’emergenza Covid-19, con il Decreto Liquidità è stato introdotto lo strumento straordinario Garanzia Italia gestito da SACE. Si tratta di garanzie rilasciate con controgaranzia dello Stato su finanziamenti concessi dalle banche a condizioni agevolate, al fine di supportare le aziende nel reperimento di nuova liquidità per fronteggiare l’emergenza sanitaria.

Lo stesso Decreto ha previsto inoltre la possibilità per SACE di rilasciare garanzie anche in favore di banche e società di factoring per cessioni di crediti con garanzia di solvenza prestata dal cedente. L’operatività è stata successivamente estesa anche alle operazioni di leasing, factoring, confirming e anticipi contratto e a prestiti obbligazionari emessi dalle imprese colpite dalla pandemia.

Il Polo SACE-SIMEST offre inoltre servizi di Assicurazione Crediti per proteggersi dal rischio di insolvenza, offrire dilazioni di pagamento ai clienti esteri, assicurare le vendite verso partner esteri fino all’intero portafoglio e recuperare i crediti.

Per affiancare le imprese nel percorso di internazionalizzazione, il Polo offre numerosi altri servizi quali: factoring, partecipazione al capitale, supporto all’export credit, programmi di formazione alle aziende sulle strategie di crescita all’estero.

Possiamo supportare la tua azienda. Parliamone insieme!

CLICCA QUI